MENU

Ascensori





Impianti

Ascensore, ovvero, impianto di elevazione.

Ascensore: un nome, tantissime soluzioni per soddisfare altrettante esigenze di mobilità. Ecco un primo approccio per capire la tipologia di base di ogni impianto: elettrico o idraulico, con o senza locale macchina.

Ascensore elettrico

.
In questa tipologia di impianto il movimento è dato da un motore/argano elettrico. Può essere installato con o senza riduttore, componente che permette di ridurre la potenza richiesta.

Ascensore idraulico

.
È un impianto azionato da un motore a pompa che spinge uno stelo di sollevamento. In questo caso il consumo di energia avviene solo in salita. Il moto in discesa avviene infatti per gravità con l’apertura di una valvola e lo svuotamento dell’olio dal pistone.





Con locale macchina

.


Semplificando, possiamo dire che gli ascensori con locali macchina, siano elettrici o idraulici, utilizzano una tecnologia semplice ed evoluta ma che richiede spazio. È una soluzione oggi poco applicata, necessaria solo in caso di portate straordinarie. Nel locale macchina degli ascensori elettrici trovano infatti alloggio il quadro di controllo e il motore con riduttore, mentre nel locale macchina degli ascensori idraulici troviamo la centralina idraulica che spinge lo stelo di sollevamento.

Con locale macchina

Senza locale macchina
MRL machine room less

.


Gli ascensori senza locale macchina hanno bisogno, come intuibile, di meno spazio. In entrambe le versioni, elettrica e idraulica, si utilizza una tecnologia compatta sviluppata per essere alloggiata nel vano di corsa dell’ascensore. Il quadro di controllo è posto in un armadio adiacente alla porta di piano, solitamente all’ultima fermata. Questa soluzione consente una maggiore libertà progettuale. Gli impianti possono così essere installati anche in spazi ridotti o in tempi successivi alla costruzione dell’edificio. È ideale ad esempio per riqualificazioni e restauri di edifici storici.

Senza locale macchina